Archivi categoria: Prodotti alimentari

Omega Me: ricette per un’alimentazione corretta

Omega Me

 

Chi pensa che i piatti salutari siano poveri di gusto? Bene, oggi vogliamo proprio sfatare questo inutile mito, presentandovi un progetto che ha saputo abbinare perfettamente la cucina leggera, facile e veloce senza trascurare il sapore. Stiamo parlando di Omegame di Valle’, una raccolta di ricette – è da poco uscito il libro in tutte le librerie e supermercati – sfiziose e brillanti perfettamente studiate da coppie di foodblogger e nutrizionisti per raccontarvi una cucina senza grassi, senza sale, senza zuccheri ma da veri e propri gourmet.

Valle’ ha voluto proporre una cucina leggera e povera di grassi proposta in sedici pratici menù per tutte le stagioni dell’anno – perché i prodotti freschi di stagione sono i migliori per condurre un’alimentazione corretta ed equilibrata –  e per tutti i momenti della giornata. Le ricette sono indirizzate a tutti, adulti, bambini, famiglie e single, grazie alla velocità di cottura, infatti, riscoprirete il piacere di preparare tanti piatti diversi anche se con poco tempo a disposizione. Il progetto è stato sviluppato con un collaboratore d’eccezione: lo IEO, Istituto Europeo di Oncologia di Umberto Veronesi, nell’ambito del progetto SmartFood di divulgazione scientifica sui benefici di una corretta alimentazione.

Omegame si concentra sull’istruire le persone non solo ad uno stile alimentare corretto, ma anche sui benefici degli acidi grassi omega 3, importantissimi per l’organismo in quanto essenziali, ovvero possono essere assunti solo tramite l’alimentazione, essi hanno una potente azione antinfiammatoria, ma il più noto dei benefici è la riduzione del rischio di malattie del cuore e della circolazione. Questi acidi grassi si trovano soprattutto nel pesce, nei legumi e nei semi di lino, ma anche in Valle’ Omega Me, una margarina appositamente studiata per sopperire alle carenze di omega 3.

Ecco un piccolo assaggio di quello che potrete trovare nel libro e nella ricchissima pagina Facebook: un piatto perfetto per la primavera, leggero, facile e veloce.

 

Frutti di mare all’arancia

  • 4 grosse arance
  • 200 g di cozze sgusciate
  • 200 g di vongole sgusciate
  • Un mazzetto di prezzemolo
  • 20 g di olio extra vergine d’oliva
  • 10 g di pinoli tostati
  • Sale e Pepe
  • Uno spicchio d’aglio

 

Prendete le r arance e tagliate le calotte, svuotatele e tritate la polpa, raccogliendone il succo che conserverete per dopo.

Pulite accuratamente i frutti di mare, versateli in un tegame con uno spicchio d’aglio e qualche foglia di prezzemolo per far aprire le valve. Una volta aperti eliminate i gusci e sfumate con il succo di arancia che avete conservato.

Aggiungete l’arancia tritata, il prezzemolo e insaporite con olio, sale e pepe mescolando bene.

A questo punto potete riempire le vostre arance e cospargere con pinoli tostati.

Annunci

Cosa metti nel carrello di Maggio? La spesa di frutta e verdura di stagione

spesa-di-maggio

Se è di stagione è sicuramente meglio. Ma di cosa stiamo parlando? Di frutta e verdura fresche e di stagione, che è possibile trovare sui banchi dei supermercati o dall’ortolano di fiducia.

Maggio è per antonomasia il mese dei colori e dei profumi, nel pieno della primavera, e anche gli alimenti come la frutta e la verdura diventano più colorati e gustosi, ottimi non solo per mantenersi in forma ma anche per disintossicarsi dalle tossine e dagli adipi accumulati durante l’inverno.

Ecco quindi gli alimenti di stagione, decisamente di origine mediterranea, che potete acquistare a maggio:

VERDURA DI APRILE

Fave – tipiche del centro-sud Italia, le fave sono il legume per eccellenza di Maggio, poco caloriche ma ricche di vitamina B, ferro e proteine aiutano a depurare l’organismo e a rifornirlo di energia. Possono essere mangiate sia fresche (da provare con il pecorino, tipica ricetta romana) sia cotte per preparare leggere ma gustose vellutate.

Piselli – sono i legumi con la più alta percentuale di  proteine, oltre ad essere molto ricchi di vitamine A e B ed altri preziosi nutrienti come il ferro, il sodio e il potassio. I piselli sono ottimi sia da soli, come contorno a un buon piatto di carne, ma anche per condire primi piatti come pasta o risotti.

Patate novelle – ottima fonte di vitamina C e fibre, le patate novelle devono il loro nome alla particolare modalità di coltivazione, che prevede che non giungano a maturazione completa. Hanno un elevato contenuto di acqua e potassio, da cucinare al forno come accompagnamento a secondi piatti.

Sedano – dalle numerose proprietà benefiche, questa pianta ha rinomati effetti diuretici e depurativi, oltre ed è ricco di vitamine A e C, ferro, calcio e potassio. Potete consumarlo crudo da solo, o per arricchire colorate e leggere insalate.

FRUTTA DI MAGGIO

Ciliegie – oltre alle fragole, che sono arrivate sul mese di maggio già da Aprile, maggio è il mese delle ciliegie! Dolci e succose, le ciliegie iniziano a maturare verso la fine del mese, ed oltre ad essere un ottimo dissetanti, ideale per la stagione calda, sono degli antidolorifici naturali e aiutano a combattere le infiammazioni.

Nespole – vere protagoniste del mese di maggio, le nespole sono estremamente ricche di vitamina C e calcio, oltre ad avere proprietà astringenti se mangiate ancora acerbe. Per di più questo dolce frutto è ottimo per preparare deliziose confetture!

Cosa metti nel carrello di Aprile? La spesa di frutta e verdura di stagione

spesa-di-arpileSicuramente l’inizio di questo Aprile è stato lento e faticoso, con una primavera che tarda ad arrivare. Ma nonostante il maltempo, non mancano di arrivare sui banchi dei supermercati frutta e verdura di stagione, prospettando tavole più colorate e ricche rispetto ai prodotti tipicamente invernali. Chi possiede un orto in giardino o sul balcone si può già accorgere che, seppur lentamente, lasciandoci la stagione fredda alle spalle i semi stanno iniziando a germogliare con l’arrivo dei primi caldi, che portano nuovi profumi, colori e voglia di alimenti freschi e dai colori vivaci!

Difatti con l’arrivo della primavera arrivano la voglia e la necessità di consumare frutta e verdura fresche in quantità si fanno sentire, anche per prepararsi all’arrivo delle temperature più calde e dell’esposizione al sole. Via libera quindi a insalate freschissime, torte salate con verdure, macedonie di frutta e centrifugati… che per di più fanno bene alla salute e alla linea! Ma per fare una spesa più consapevole, conoscete gli alimenti che si possono trovare freschi e di stagione nei supermercati?

Ecco qualche consiglio utile per fare una spesa di Aprile con frutta e verdura fresche e di stagione:

VERDURA DI APRILE

Asparagi – tra i germogli più raffinati di Aprile, gli asparagi possono essere di tre varietà (verde, bianca e violetta) ricchi di ferro, fosforo e vitamine A,  C e del gruppo B hanno proprietà antiossidanti e disintossicanti; possono essere utilizzati per le più svariate ricette: da primi e risotti da gustare per scaldarsi nelle ultime giornate piovose di questo mese, a torte salate da mangiare anche fredde, magari durante un picnic!

Barbabietole – ricche di Sali minerali e dal sapore molto dolce, le barbabietole sono piante depurative che favoriscono la digestione; provatele crude per colorare le vostre insalate.

Cicoria – pianta che si può facilmente reperire anche allo stato selvatico, la cicoria è ricca di vitamine A e C, calcio, ferro e fosforo ha grandi proprietà depurative ed è regolatrice delle funzioni intestinali; ottima per le torte salate rustiche.

FRUTTA DI APRILE

Fragole – tra gli alimenti più colorati del mese per rallegrare la vostra tavola, le fragole sono un ottimo antiossidante e ricche di vitamina C; ottime per cucinare soffici torte, preparare colorate macedonie o freschi centrifugati di fragole e kiwi, altro frutto di Aprile.

Kiwi – frutto ricchissimo di vitamina C, anche più dei limoni, il kiwi è un ottimo antisettico e antiemetico che aiuta a rafforzare le difese immunitarie e regolare la pressione arteriosa, provatelo fresco o con altri frutti per preparare deliziose crostate.

Acquavitamin San Benedetto: eletto prodotto dell’anno 2013

Prodotto: Acquavitamin

Marca: San Benedetto

Giudizio: 3/5

Aquavitamin_sanbenedetto

Acquavitamin è il nuovo prodotto di San Benedetto: un soft drink nominato come “prodotto dell’anno 2013” nella categoria integratori. Il prodotto segue il trend delle bevande funzionali non gassate e amiche della salute: sono acque vitaminizzate a base di acqua minerale naturale.

Ogni bottiglia da 0,5 litri ha 125 kcal e contiene il 25% della razione giornaliera raccomandata (RDA) di vitamine ed altri elementi funzionali. Come indicato sul sito dedicato, la bibita è disponibile in 4 differenti gusti, associata a 4 differenti funzioni:

  • IfeelGood al gusto limone – con zinco, selenio e vitamina C per le difese naturali
  • READYtoGo al gusto arancia – per ridare la carica
  • BEAUTYou ai frutti rossi – per dare idratazione e tonicità
  • GENyouSS al gusto kiwi-mela-melograno – per trovare vitalità ed energia.

Ciò che lascia perplessi nel prodotto, è l’elevata quantità di zucchero: 30 grammi e di vitamina C, che secondo alcuni studi potrebbe causare disturbi intestinali (nonostante sia eliminabile con l’urina).

Ogni bottiglia da 0,5 l ha un prezzo consigliato di 1€, eccessivo rispetto alle normali confezioni di acqua minerale.

Insomma, Acquavitamin ha sicuramente una scelta di gusti gradevole, ma non ha proprietà nutrizionali particolari ed ha un prezzo eccessivo.

Link: www.aquavitamin.it

Olio di palma: controversie per la salute e l’ambiente

olio_di_palma

L’olio di palma e i suoi derivati sono olii vegetali ricavati dalla palma da olio, e vengono spesso utilizzati nell’industria da forno come ingrediente essenziale di molti cibi lavorati, prodotti da forno ed alimenti confezionati. Questa categoria di olii si ricava dal frutto della palma ed ha un alto contenuto di grassi saturi, ha una composizione simile al burro ed un basso costo, fattori per cui è altamente utilizzato nell’industria alimentare. Negli alimenti l’olio di palma può venire utilizzato come ingrediente o con la funzione di grasso di cottura e si trova in molti dei prodotti salati e dolci che si trovano sugli scaffali dei supermercati: zuppe, prodotti surgelati, grissini, biscotti, merendine, creme spalmabili, etc.

Di frequente l’olio di palma viene indicato sulle etichette con la dicitura generica “grassi vegetali”, risultando di conseguenza difficilmente rintracciabile nonostante la sua alta diffusione. I prodotti “palm oil free” sono infatti piuttosto difficili da reperire, mentre può capitare di trovare prodotti anche bio o equo solidali che contengono questo tipo di grassi.

Nonostante la sua alta diffusione, l’olio di palma ha effetti negativi sia per la salute che per l’ambiente: l’olio ha infatti un’alta percentuale di grassi saturi e la sua coltura intensiva è causa della deforestazione di vaste aree di foresta pluviale in paesi come Indonesia e Malesia, distruggendo interi ecosistemi e producendo alte percentuali di emissioni di carbonio (rendendo addirittura questi paesi tra i primi produttori di gas serra).

È per questi motivi che molti produttori e gruppi della GDO si stanno mobilitando per richiedere ai fornitori di abbandonare l’utilizzo di olii e grassi vegetali di bassa qualità. Soprattutto in Francia, la tematica è attualissima: lo scorso novembre è stato approvato un aumento del 300% sulla tassa per l’olio di palma. Inoltre a partire dal 2014, secondo il nuovo regolamento UE, sulle etichette dei prodotti alimentari sarà obbligatorio indicare la tipologia di grassi e olio utilizzati tra gli ingredienti.