Archivio mensile:aprile 2013

Dal food al makeup, Pantone spopola online

Il brand Pantone, società leader a livello mondiale nel campo delle forniture standard professionali di colore, continua a contaminare altri campi oltre a quello del design: dal food al makeup, la mania delle palette di colore spopola sulla rete e le cromie del celebre brand vengono declinate per qualsiasi utilizzo.
Dall’abbigliamento alla scelta del makeup, dal mondo food alla fotografia il brand Pantone è ovunque e anticipa la primavera che tarda ad arrivare con le sue cromie.

E se Pantone ha selezionato il verde smeraldo come colore di punta del 2013, l’autorità mondiale del colore ha già decretato quali saranno le cromie per i prossimi mesi con il suo Fashion Color Report. I must have, in campo di moda e abbigliamento, saranno i colori freddi: dalle declinazioni del verde smeraldo, giada, al blue navy e indaco, al lilla in toni pastello. Per chi predilige i colori caldi invece, il brand ha selezionato due colori molto vivaci: il rosso papavero a un’insolita sfumatura di arancione che ricorda le albicocche. Per chi invece non vuole rinunciare alle nuances più neutre, Pantone ha incluso un colore mix di beige, cipria e avorio.

pantone-color-report

Ma la mania di Pantone non si ferma certo nel campo della moda! Il brand ha lanciato nel 2012, insieme a Sephora, la collezione limitata Color of The Year, selezionando il colore più adatto alle tendenze e allo spirito del momento. E se l’anno scorso era dedicata al rosso-arancio brillante Tangerine Tango, quest’anno la linea sarà dedicata all’Emerald Green, il già citato verde smeraldo, perfetto incontro tra i colori caldi e freddi.
Anche il mondo del food e dell’arte non sono rimasti immuni dalla mania del Pantone: l’illustratore e designer David Schwen ha realizzato la serie Pairings Pantone ha trasformato i più comuni abbinamenti culinari in Pantoni di colore complementari: latte e biscotti, fragole e cioccolato, prosciutto e formaggio sono solo alcuni esempi….

E per i veri appassionati del colore, ma per gli addetti a lavori, Pantone ha recentemente annunciato pantoneview.com, un servizio digitale in abbonamento dedicato a studenti, freelance e aziende creative e operanti nel mondo del design che vogliono rimanere costantemente aggiornati sulle tendenze del colore e sulle inclinazioni psicologiche alla base delle preferenze di colore che influenzano anche le decisioni d’acquisto.

Annunci

Nasce la prima rete di soccorso stradale dedicata alle auto ibride ed elettriche

auto-elettriche-ibride

È nata la prima rete italiana di soccorso stradale dedicata alle auto elettriche ed ibride che, per la particolare tecnologia, differente da quella dei veicoli normali, necessitano di una particolare assistenza.

È da questo presupposto che è stato lanciato dal gruppo IMA Italia Assistance il servizio nazionale di soccorso stradale per veicoli ibridi o elettrici; una rete di assistenza certificata, con personale esperto in grado di intervenire sul territorio nazionale.

Le auto ibride o elettriche necessitano di modalità di intervento specifiche, differenti dai veicoli termici che funzionano a benzina o diesel; per di più i differenti modelli di auto elettriche possono avere anche caratteristiche differenti tra di loro. Inoltre con tale tipo di veicoli è vietato il traino, in caso di panne, con le ruote anteriori sospese che potrebbero generare scariche di alta corrente.

In poche parole, per la manutenzione di queste auto sono necessari specialisti formati, onde evitare ulteriori danneggiamenti al veicolo in panne o, addirittura, incidenti. Ogni singolo centra di questa rete nazionale è stato formato opportunamente, conferendo certificati appositi di abilitazione.

Insomma, se le case automobilistiche puntano sempre di più sulla costruzione e messa in commercio di veicoli ecologici, i tecnici che si occupano della loro manutenzione devono essere formati e capaci di conoscere e intervenire su questi modelli non a benzina, sempre più complicati e tecnologici e anche le soluzioni di intervento si devono evolvere di conseguenza.

Andrea Air Purifier: la pianta che purifica l’aria di casa

andrea-air-purifier

Si chiama Andrea Air Purifier, ed è il depuratore d’aria per uso domestico naturale al 100%, che utilizza le piante per purificare l’aria di casa eliminando le sostanze nocive e chimiche che potrebbero contaminare l’ambiente. L’invenzione è stata realizzata dal designer francese Mathieu Lehanneur, ed è nata dall’idea di capitalizzare l’utilizzo delle piante da appartamento, solitamente usate come mera decorazione e complemento d’arredo, a mezzo per purificare l’aria. Grazie a questo depuratore infatti, qualsiasi pianta d’interno può essere utilizzata come purificatore d’aria naturale.

Grazie all’utilizzo delle piante, la purificazione dell’aria avviene in maniera completamente naturale, senza bisogno di occuparsi del ricambio dei filtri. Il depuratore utilizza infatti la fitodepurazione naturale tipica delle piante per eliminare le tossine ed i composti organici volatili, una naturale attività biochimica delle piante che elimina l’inquinamento grazie alle trasformazioni biochimiche.

La dinamica del depuratore è semplice: la pianta purifica l’aria mentre una pala meccanica, simile a quelle dei ventilatori, che attira l’aria dall’esterno e la indirizza verso la pianta ed un contenitore d’acqua che raccoglie le tossine. Uno scomparto estraibile consente inoltre di cambiare velocemente l’acqua.

Secondo gli ideatori, questo sistema ha un’efficienza di 440 volte superiore rispetto ai soliti filtri, ed è in grado di aumentare la velocità di funzioni di filtrazione di una pianta fino al 100%.

Oltre alla funzionalità e ai ridotti consumi energetici, il dispositivo è di piacevole design e completamente sicuro, anche in presenza di bambini. Il design ha addirittura vinto numerosi premi internazionali, ed è stato persino esposto al MOMA di New York.

Squeeze Feeder

Prodotto: cucchiaio per la prima infanzia Squeeze Feeder

Marca: Nuby

Giudizio: 4/5

Lo Squeeze Feder della marca Nuby è uno speciale cucchiaio per la prima infanzia che, grazie alla sua speciale conformazione, facilita la somministrazione delle prime pappe ai bambini più piccoli durante i primi mesi di svezzamento.

squeeze-feeder

Il cucchiaio è infatti dotato di un serbatoio da riempire con la pappa da dare al bambino e dopo averlo avvitato sul cucchiaio. Il serbatoio, che funge anche da manico del cucchiaio, è fornito di un piccolo foro: schiacciando l’impugnatura-serbatoio la pappa passa sulla paletta ed è pronta per imboccare il bambino, facendo fuoriuscire di volta in volta la giusta quantità di pappa. Il cucchiaio è interamente in silicone, quindi molto resistente e facilmente lavabile.

Ma che vantaggi ha questo originale prodotto?

Innanzitutto è utile da portare in giro o in viaggio, poiché poco ingombrante ed evita di doversi portare il set intero di cucchiaio piatto e bicchiere, oltre ad essere altamente igienico grazie al cappuccio richiudibile. Il serbato consente infatti di conservare la pappa anche se il bambino non vuole più mangiare, per riproporgliela in un secondo momento.

Il serbatoio è trasparente: permette di regolarsi sulla quantità di pappa da preparare, che fuoriesce e che è stata mangiata dal bambino, oltre a controllare lo stato dell’alimento e controllare che sia correttamente miscelata.

È igienica e pulita: essendo il cibo chiuso in un contenitore, il bambino non ci pasticcerà e anzi potrà continuare a ciucciare il cucchiaio mentre la mamma strizza delicatamente il serbatoio.

Il biberon presente però degli svantaggi: risulta infatti scomodo con alcune pappe dalla consistenza troppo liquida, che rischia di colare eccessivamente; meglio invece le creme, le passate e gli omogeneizzati.

Link: Nuby

Cosa metti nel carrello di Aprile? La spesa di frutta e verdura di stagione

spesa-di-arpileSicuramente l’inizio di questo Aprile è stato lento e faticoso, con una primavera che tarda ad arrivare. Ma nonostante il maltempo, non mancano di arrivare sui banchi dei supermercati frutta e verdura di stagione, prospettando tavole più colorate e ricche rispetto ai prodotti tipicamente invernali. Chi possiede un orto in giardino o sul balcone si può già accorgere che, seppur lentamente, lasciandoci la stagione fredda alle spalle i semi stanno iniziando a germogliare con l’arrivo dei primi caldi, che portano nuovi profumi, colori e voglia di alimenti freschi e dai colori vivaci!

Difatti con l’arrivo della primavera arrivano la voglia e la necessità di consumare frutta e verdura fresche in quantità si fanno sentire, anche per prepararsi all’arrivo delle temperature più calde e dell’esposizione al sole. Via libera quindi a insalate freschissime, torte salate con verdure, macedonie di frutta e centrifugati… che per di più fanno bene alla salute e alla linea! Ma per fare una spesa più consapevole, conoscete gli alimenti che si possono trovare freschi e di stagione nei supermercati?

Ecco qualche consiglio utile per fare una spesa di Aprile con frutta e verdura fresche e di stagione:

VERDURA DI APRILE

Asparagi – tra i germogli più raffinati di Aprile, gli asparagi possono essere di tre varietà (verde, bianca e violetta) ricchi di ferro, fosforo e vitamine A,  C e del gruppo B hanno proprietà antiossidanti e disintossicanti; possono essere utilizzati per le più svariate ricette: da primi e risotti da gustare per scaldarsi nelle ultime giornate piovose di questo mese, a torte salate da mangiare anche fredde, magari durante un picnic!

Barbabietole – ricche di Sali minerali e dal sapore molto dolce, le barbabietole sono piante depurative che favoriscono la digestione; provatele crude per colorare le vostre insalate.

Cicoria – pianta che si può facilmente reperire anche allo stato selvatico, la cicoria è ricca di vitamine A e C, calcio, ferro e fosforo ha grandi proprietà depurative ed è regolatrice delle funzioni intestinali; ottima per le torte salate rustiche.

FRUTTA DI APRILE

Fragole – tra gli alimenti più colorati del mese per rallegrare la vostra tavola, le fragole sono un ottimo antiossidante e ricche di vitamina C; ottime per cucinare soffici torte, preparare colorate macedonie o freschi centrifugati di fragole e kiwi, altro frutto di Aprile.

Kiwi – frutto ricchissimo di vitamina C, anche più dei limoni, il kiwi è un ottimo antisettico e antiemetico che aiuta a rafforzare le difese immunitarie e regolare la pressione arteriosa, provatelo fresco o con altri frutti per preparare deliziose crostate.

Olio milleusi Garnier Oleo Repair

Prodotto: olio multiuso per capelli Miraculous Oil

Marca: Garnier Fructis

Giudizio: 4/5

Olio milleusi parte della nuova linea di Garnier Fructis Oleo Repair, realizzata per chi ha capelli secchi, danneggiati o spenti. La linea è caratterizzata da tre differenti olii con poteri nutritivi: d’oliva, di avocado e karité.oleo-repair-garnier

L’olio è adatto a tutti i tipi di capello, specifico per combattere i capelli secchi e danneggiati. La formula del prodotto, senza parabeni, è composta da differenti olii: olio di Argan, dalle proprietà altamente nutritive, e l’olio di camelia, che conferisce un profumo delicato.

Il prodotto è da applicare in piccole quantità ed è altamente versatile: da utilizzare prima dell’asciugatura, su capelli bagnati, per conferire nutrimento e facilitare la piega, come trattamento quotidiano per ravvivare la piega e nutrire la chioma, come prodotto protettivo in caso di esposizione al sole o giornate al mare, proteggendo i capelli grazie ai filtri UV. Il prodotto può essere utilizzato anche come balsamo senza risciacquo da applicare sulle lunghezze per facilitare lo styling e proteggere i capelli da fonti di calore come phon e piastra.

La texture del prodotto appare non grassa, facile da applicare e che penetra istantaneamente all’interno del capello senza lasciare residui. L’olio viene rapidamente assorbito dai capelli e non li appesantisce. Il profumo è leggero e delicato, con note di albicocca e arancio contrastate da quelle più speziate dell’argan.

Il prodotto è disponibile nella grande distribuzione.

Link: Garnier